Bando sostegno all’affitto 2019: procedura troppo complessa.

Napoli, 4 febbraio 2020

Con la pubblicazione sul BURC n. 8 del 3/02/2020 del Decreto dirigenziale n. 9 del 31/01/2020, che ha approvato il bando per il contributo all’affitto ex art. 11 L. 431/98 per l’annualità 2019 e per l’utilizzo di una somma di € 13.056.066,66, pari al 90% delle risorse disponibili derivanti dalle economie di spesa di precedenti risorse non utilizzate e dalle somme di cui al riparto del Ministero delle Infrastrutture per l’anno 2019, i cittadini in possesso dei requisiti di legge possono presentare domanda per il contributo (fino a 2000,00 euro per i cittadini collocati nella fascia A (reddito fino a 13.338,26 con incidenza canone/reddito non inferiore al 14%) e fino a 1800,00 per la fascia B (reddito fino a 25.000,00 e incidenza canone/reddito non inferiore al 25%).

E’ impensabile che per poter partecipare al bando i cittadini debbano essere in possesso di strumenti informatici e di una e-mail personale per potersi iscrivere al portale e considerato il bacino di utenza a cui si riferisce il bando, ciò rappresenta un problema non poco rilevante ai fini della procedura scelta. L’ UNIAT, dunque, propone che tale procedura venga semplificata al fine di consentire ai cittadini  di accedere al contributo per il sostegno all’affitto, garantendo anche a coloro che non sono in possesso di tali strumenti di poter partecipare senza ulteriori aggravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *