Emergenza sfatti: comunicato stampa delle associazioni nazionali

Roma, 16 dicembre 

Nella legge di bilancio e nel decreto Ristori in discussione in Parlamento, è nel farraginoso e accidentato percorso degli emendamenti, non c’e’ traccia di una norma di sospensione ulteriore delle esecuzioni degli sfratti e delle procedure immobiliari, oltre la imminente scadenza del 31 dicembre.

Questo significherebbe un sostanziale via libera agli sfratti dal 1° gennaio per famiglie ed esercizi commerciali, nonché alle esecuzioni forzate dei provvedimenti a seguito del mancato pagamento delle rate del mutuo per la prima casa.
L’assenza di una indispensabile norma di proroga è del tutto grave e incomprensibile anche alla luce degli intendimenti emersi durante la discussione del Def e degli impegni assunti dal governo in quanto significherebbe gettare benzina sul fuoco del dilagante disagio sociale.

Continua a leggere il COMUNICATO STAMPA UNITARIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *